Passeggino: istruzioni per l'uso

Arriva per tutti i genitori il momento di scegliere un passeggino per il proprio piccolo. Si tratta senza dubbio di uno strumento fondamentale, che accompagna i genitori e il piccolo alla scoperta del mondo, facilitandone gli spostamenti per diversi anni. La scelta può sembrare ardua, ma noi siamo qui per aiutarvi. Se vuoi avere informazioni specifiche sulle tipologie di passeggini, visita il nostro blog**. Se sei un genitore alle prime armi e vuoi sapere come è fatto questo formidabile strumento, niente paura! Continua a leggere la nostra guida!

Con cosa cominciare?

Un’ottima soluzione per i primi mesi di vita del bambino è sicuramente l’acquisto di un trio navicella, ovetto e passeggino…no, non stiamo parlando della navicella spaziale e nemmeno dell’ovetto di cioccolato! Si tratta di sistemi di trasporto adatti ai primissimi mesi di vita del bambino. Vediamoli nel dettaglio.

La navicella è la culla mobile del bambino, viene utilizzata da quando il bambino nasce fino ai 5-6 mesi di vita e serve a far sì che il bambino possa stare sempre disteso, non avendo ancora una muscolatura che gli permette di stare dritto con la schiena. L’ovetto è il primo seggiolino auto per il bambino, solitamente utilizzabile a partire dai 5 mesi fino al primo anno di età, quando va sostituito con uno più grande. Ultimo ma non per importanza è il passeggino, che entra in gioco solo dopo i 6 mesi e fino ai 3/4 anni, in base alle esigenze del bambino e dei genitori.

Quale passeggino scegliere?

Sono molte oggi le tipologie di passeggino fra le quali si può scegliere.

Partendo dalle carrozzine che si utilizzano nei primi mesi di vita, è possibile acquistare i singoli pezzi come la navicella e l’ovetto o un sistema componibile, ovvero i duo e i trio, che comprende generalmente anche la seduta del passeggino.

Quando il nostro piccolo è già cresciuto, la tipologia di passeggino da scegliere varia in base alle proprie esigenze. Esistono

  • Passeggini leggeri o ultraleggeri
  • Passeggini a quattro ruote
  • Passeggini duo
  • Passeggini trio
  • Passeggini a tre ruote
  • Passeggini gemellari

Quali sono le marche?

Oggi sono molte le aziende specializzate che si occupano di realizzare prodotti per l’infanzia sempre più pratici, sicuri ed esteticamente belli, a prezzi diversi e adatti a varie esigenze. Vi sono inoltre, fra queste, numerose marche italiane che propongono infinite possibilità, dai passeggini più tradizionali a quelli super accessoriati, dai più economici a quelli dalla durata garantita, nel caso in cui stiate pensando già ad un altro figlio.

Tra le principali marche italiane segnaliamo dunque: BreviCamChiccoFoppapedrettiInglesinaMomonPeg-Perego .

Tra quelle straniere ricordiamo: Baby JoggerBesreyCybexGbHauckHot Mom ,Quinny e Safety 1st .

Il consiglio che vi diamo è di seguire in primis le vostre esigenze e quelle del vostro piccolo, senza tralasciare l’elemento importantissimo della sicurezza e robustezza del prodotto. Esistono ottime proposte ad un buon rapporto qualità prezzo che possono fare al caso vostro. Se vuoi ascoltare l’opinione di altri neogenitori come te, dai un’occhiata alle loro recensioni*.

Quali sono le regole da seguire?

Per quanto riguarda gli standard di sicurezza europei, la normativa di riferimento è la EN 1888 del 2012, sostituita di recente con alcune modifiche da EN 1888-1:2019 ed EN 1888-2:2019. La normativa stabilisce regole di fabbricazione specifiche e impone una capacità di massimo 15 kg per i supporti da seduti e di 20 kg per le piattaforme integrate al passeggino su cui il bambino può stare in piedi. Inoltre, sono presenti anche norme riguardanti i pericoli di strangolamento e di intrappolamento, le parti mobili del prodotto, la frenatura e il parcheggio. La modifica inserisce requisiti di sicurezza aggiuntivi e regole sui metodi di prova per passeggini omologati per un peso superiore ai 15 kg e inferiore ai 22 kg. Ulteriori indicazioni possibili da valutare al momento dell’acquisto potrebbero essere le certificazioni relative ai test sui vari modelli, ad esempio quelle rilasciate dall’associazione di controllo tecnico TÜV, che garantiscono una qualità e una sicurezza maggiori.

Come scegliere il tuo passeggino?

Permettere a mamma e papà di andare a spasso con il proprio piccolo in tutta comodità e sicurezza e in ogni occasione sono oggi requisiti indispensabili per un passeggino. La scelta del prodotto più adatto va fatta anche tenendo conto di caratteristiche tecniche specifiche quali la struttura e i componenti e delle nostre esigenze principali.  Utilizzare un passeggino maggiormente in un contesto urbano, fuori città o portarlo spesso in auto richiede la scelta di un passeggino differente per ognuno di questi contesti. Ci sono degli elementi che occorre dunque tenere in considerazione.

Partiamo dalle dimensioni. Il passeggino deve avere delle misure che ci consentano di riporlo in ogni luogo della nostra vita quotidiana, dalla nostra casa all’auto. Inoltre, è necessario pensare alla sua maneggiabilità in spazi piccoli e stretti, tenendo conto ad esempio dei tragitti che il passeggino percorrerà più spesso. Generalmente, le dimensioni di un passeggino aperto variano dai 106 x 86 x 55 cm ai 130 x 95 x 75 cm. Un passeggino chiuso può invece occupare dai 100 x 44 x 55 cm a 110 x 50 x 60 cm. Il peso varia dai 4 kg ai 10 kg.

Il numero delle ruote è importante in base ai tipi di tragitti che il passeggino percorrerà più spesso. I passeggini tradizionali hanno generalmente 4 ruote, ma esistono altre tipologie con 3 ruote più adatte ai percorsi non asfaltati e che consentono movimenti più fluidi se ci si muove spesso in città. É da considerare che vi sono modelli con camera d’aria, dove le ruote possono essere gonfiate quando necessario con una pompa apposita. Un buon passeggino deve essere anche adeguatamente ammortizzato, in modo da evitare gli scossoni e mantenere una seduta confortevole.

La chiusura è un’altra a componente fondamentale del nostro passeggino. Ne va della praticità e della comodità nel riporlo quando non lo stiamo utilizzando. Bisogna valutare diversi sistemi di chiusura, come quella ad ombrello oppure a libro, che possono risultare pratici in alcune circostanze e meno in altre.

Lo schienale e le cinture sono importanti per il comfort e la sicurezza del nostro bambino. È fondamentale che lo schienale sia ergonomico e che si adatti alla postura del nostro bambino in qualsiasi posizione. Lo stesso vale per la seduta, che deve essere sufficientemente larga e profonda. Ulteriori componenti da considerare sono il bracciolo di protezione, comodo se removibile, e un poggiapiedi regolabile. Le cinture sono l’aspetto più importante per la sicurezza. Devono essere omologate per far si che il bambino non possa sollevarsi o scivolare e per essere facilmente allacciate e slacciate da un adulto.

Anche l’impugnatura va scelta, ad esempio, in base ai nostri progetti futuri. Esistono passeggini con un maniglione ad impugnatura singola che possono essere facilmente manovrati con una sola mano ma che risultano scomodi se si vuole montare una pedana dietro per trasportare un bambino più grande. Le maniglie doppie potrebbero invece, in questo caso, rivelarsi una soluzione migliore.

I materiali di cui è composto un passeggino possono essere diversi. Gli elementi strutturali quali il telaio, i freni e la seduta sono importantissimi per la sicurezza e l’igiene del bambino. I tessuti devono dunque essere removibili e lavabili e traspiranti. Il telaio deve essere adeguatamente robusto e stabile ma al contempo leggero e maneggevole, in modo da poterlo smontare quando necessita di manutenzione. Per quanto riguarda i freni, importanti per la stabilità, esistono sistemi frenanti sulle ruote oppure azionabili direttamente dal maniglione.

É possibile scegliere tra diversi colori e fantasie senza pertanto tralasciare la praticità e la funzionalità. Infatti è importante la presenza di accessori quali la cappottina, per proteggere dal caldo e dalla pioggia, del coprigambe e di un portaoggetti capiente e che non renda il passeggino instabile.

Insomma, gli elementi da tenere in considerazione quando si acquista un passeggino sono davvero tanti. Ma è altrettanto importante scegliere un passeggino che si adatti perfettamente alla nostra nuova famiglia.

Buon acquisto a tutte le mamme e i papà!

marca 1
marca 2
marca 3
marca 4